Disturbi psico somatici

Il nostro corpo ha bisogno di essere ascoltato

I disturbi psicosomatici sono caratterizzati da quell'insieme di disturbi e sintomi che si esprimono a livello corporeo ma non sono riconducibili ad una patologia organica. Attraverso la somatizzazione si ha l'espressione corporea di vissuti ed emozioni.

Negli ultimi decenni gli studi sullo stress, la psiconeuroimmunologia e le neuroscienze, hanno aiutato a spiegare sempre più come si esplichi il rapporto mente-corpo. Sinteticamente possiamo dire che le nostre credenze ed emozioni ed in senso più ampio il nostro stile di vita influenzano il nostro organismo.

Proprio perchè siamo il nostro corpo, è inevitabile che in determinate situazioni organi e apparati possano diventare vie di espressione del disagio. 

Un meccanismo importante che agisce all'interno di tali manifestazioni quali ad esempio mal di testa, infiammazioni, stanchezza cronica, gastriti, coliti, è legato all'iperattivazione del sistema nervoso autonomo. Le modifiche neurochimiche dovute all'iperfunzionamento si uniscono ad un abbassamento delle difese immunitarie con una vulnerabilità all'esposizione di malattie e alla manifestazione di sintomi.

Il nostro cervello agisce ed è influenzato dai processi regolativi dell'organismo. Nel 2016 il gastroenterologo Peter Holzer attraverso il suo studio ha individuato come il cervello riceva costantemente segnali dalla pancia e dai visceri e come queste informazioni servano a regolare le funzioni corporee essenziali ed in parte finiscano nelle strutture limbiche corticali. Qui sono tradotte in segnali che vanno a influenzare i nostri pensieri e sentimenti. Ed i sentimenti e le emozioni, a loro volta, sono condizioni naturali che coinvolgono l'intero organismo ed i suoi organi.

 

 

Il lavoro a orientamento corporeo per i disturbi psicosomatici è volto ad aiutare la persona a contattare quelle parti rinnegate che si esprimono attraverso sintomi somatici. Inserendo queste parti trascurate in un dialogo allargato, siamo portati a rivedere noi stessi nell'interezza e complessità, nei propri limiti ma anche risorse. Entrando in contatto con il proprio mondo emotivo viene acquisita la capacità di saperlo comprendere e decifrare.

 

 

 

Disturbi psico somatici